mercoledì 16 giugno 2010

Ripulire e immunizzare un dispositivo USB

Fase di pulizia:

Prima di fare pulizia sul dispositivo USB devi assicurarti che al suo inserimento non venga infettato il pc tramite l'autorun, che nonostante dovrebbe essere disabilitato sui pc aggiornati, potrebbe essere ancora attivo.

Tieni premuto il tasto Shift (quello con la freccia in su situato tra Ctrl e Cap Lock) prima dell'inserimento del dispositivo oppure disattiva la riproduzione automatica delle periferiche (USB/CD) tramite la patch di Microsoft (se il pc è agggiornato dovrebbe già essere disattivata)

Una volta collegato il supporto dovrebbe bastare una scansione con il proprio antivirus ben settato e aggiornato. Per settare al meglio o chiedere consigli specifici sulla sua configurazione qui puoi trovare le guide/3d ufficiali di ogni antivirus.
Se il tuo antivirus invece non aveva bloccato l'infezione verifica che fosse configurato adeguatamente oppure valuta il passaggio ad uno migliore come Antivir, il migliore tra quelli free per privati.

A questo punto basta fare click destro sull'unità da scansionare e scegliere l'apposita voce del proprio antivirus.

Per un controllo più approfondito puoi scansionare l'unità anche con un antivirus non residente come Cureit o Kaspersky removal tool e usare anche un programma antispyware come Malwarebytes Anti-Malware o A-squared



Fase di immunizzazione:

1)Aggiornare la funzionalità di autoplay di Windows, se non lo è già stato fatto in automatico tramite gli aggiornamenti automatici di Windows.

2)Per evitare di reinfettare i propri dispositivi inserendoli in pc pubblici o semplicemente infetti e d'obbligo immunizzare il dispositivo andando a creare fisicamente un file autorun.inf protetto da scrittura in maniera da non poter essere sfruttato altrimenti dai malware.

Per fare ciò puoi utilizzare USB Defender, dopo aver lanciato il programma dovrai solo selezionare l'unità della periferica USB e cliccare su Protect.

Un altro tool simile è FlashDisinfector, disattiva momentaneamente i tuoi software di sicurezza poichè potrebbero rilevarlo come falso positivo, lancialo ed inserisci i dispositivi USB da immunizzare quando rischiesto.

Altri tool analoghi sono Panda USB Vaccine, Autorun Eater o Ninja Pendisk