sabato 23 ottobre 2010

Creare una pendrive avviabile con Lilu USB Creator - Guida Lilu USB Creator



LiLI USB Creator è uno dei programmi per mettere una ISO basata su Linux su di una chiavetta USB. E' possibile scaricarlo da qui, mentre qui è possibile trovare le novità delle ultime versioni.
Rispetto ad Unetbootin, di cui avevo già parlato, LiLI USB Creator ho una interessante opzione per installare direttamente sulla chiavetta una versione portable di Virtual Box in con cui simulare il boot direttamente dalla chiavetta stessa.












Funzionamento:

Al passo 1 seleziona la chiavetta di destinazione.

Al passo 2 clicca su ISO/IMG/ZIP per selezionare il file da mettere sulla chiavetta, oppure su CD se questo è nel lettore cd o virtuale oppure ancora su scarica se vuoi scaricarla dalla lista delle ISO compatibili.

Al passo 3 si vede lo stato della Modalità Live o "Persistenza" che significa che le modifiche apportate durante l'utilizzo della chiavetta, saranno salvate sulla stessa in maniera da ritrovare settaggi ed altre modifiche al successivo utilizzo. (Non ancora funzionante con Vista e 7)

Al passo 4 decidi se nascondere i file copiati nella chiavetta per non creare disordine con il resto del contenuto. Decidi se formattare la chiavetta (non necessario) e decidi se scaricare ed installareVirtualBox portable (circa 80MB) all'interno della chiavetta per testare accuratamente il suo boot. Altrimenti è possibile farlo anche con Moba Live Cd. 

Al passo 5 clicca sul fulmine per avviare la creazione della chiavetta.

Nelle opzioni aggiuntive non ci sono funzioni importanti se non la configurazione del proxy se devi scaricare automaticamente l'ISO.

Una volta creata la chiavetta saranno presenti alcune voci nel menù contestuale della stessa per velocizzare l'avvio di VirtualBox al suo interno. Facendo click dx su di essa inffatti si presenteranno queste voci aggiuntive.

Selezionando la prima voce LinuxLive! si avvierà direttamente la macchina virtuale con la chiavetta impostata come unico disco di boot.
Con la seconda voce, VirtualBox Interface, si avvierà l'interfaccia di VirtualBox portable in cui è possibile vedere la macchina virtuale già configurata. In questo modo puoi settare diversamente la macchina modificando i parametri o aggiungendo dischi virtuali già presenti sul tuo disco per fare test più completi.

Questa è l'interfaccia di VirtualBox portable con all'interno la macchina LinuxLive già configurata per il boot.








Analizzando i file nascosti nella chiavetta è possibile capire dal file autorun.inf come sia impostato il menù contestuale.
[autorun]
icon=lili.ico
open=
label=LinuxLive Key
shell\linuxlive=----> LinuxLive!
shell\linuxlive\command=VirtualBox\Virtualize_This_Key.exe
shell\linuxlive2=----> VirtualBox Interface
shell\linuxlive2\command=VirtualBox\VirtualBox.exe
In pratica le due voci vanno a richiamare rispettivamente i file Virtualize_This_Key.exe e VirtualBox.exe nella cartella VirtualBox e viene impostata l'icona della chiavetta con il file lili.ico.
Cancellando il file eliminerai le voci nel menù e ripristinerai l'icona di default.

E' presente anche il file Remove_Lili.bat che elimina tutti i file copiati sulla chiavetta ad eccezione della cartella VirtualBox che rimarrà ancora configurata nel caso venga ancora copiata una ISO. Se si lascia la cartella VirtualBox non sarà quindi necessario mettere la spunta su Abilita avvio in LinuxLive... nei successivi processi.