lunedì 15 novembre 2010

Modificare il registro di sistema di Windows (alternative a regedit), anche a pc spento

Per chi ancora non lo sapesse, il famigerato registro di sistema di Windows, solitamente accessibile da Start - Esegui o barra di ricerca e digitando regedit, non è altro che l'insieme di alcuni file presenti nella cartella di Windows.






Quando viene installato Windows questi file vengono creati nella cartella C:\WINDOWS\system32\config e ne viene fatta una copia in C:\WINDOWS\repair
I file in questione sono default, sam, security, software e system e non presentano alcuna estensione e non sono altro che le "cartelle" che si vedono in regedit.



Avevo già parlato qui di come ripristinare il registro di sistema, ossia spostare i 5 file della cartella config in una cartella di backup e copiare i 5 stessi file della cartella repair al loro posto. In questa maniera è possibile escludere il registro da un eventuale problema, avendolo rimpiazzato con una versione "vergine" e quindi priva di errori.

Oltre a regedit.exe già presente in Windows ci cono altri programmi in grado di modificare il registro ed alcuni hanno qualche funzione in più come creare dei preferiti sulle stringhe di registro più utilizzate.
Tra questi segnalo quelli free:
RegAlyser
ReEditX
Registry Commander


E se il pc non si accende?

Se il pc però non dovesse avviarsi per colpa di una stringa di registro è necessario accedere al registro di sistema in remoto ed è possibile farlo in diversi modi:
  1. accedendovi da un altro sistema operativo in dual boot e quindi operando sempre da regedit ma in "modalità hive" e che spiegherò più sotto (indubbiamente il metodo più semplice)
  2. montando il disco su un altro pc come secondario oppure accedendovi da un altro sistema operativo in dual boot e quindi operando sempre da regedit ma in "modalità hive", (utile quando non hai a disposizione o cd/chiavette di emergenza)
  3. ripristinando il registro della cartella repair, e a pc avviato modificando con regedit sempre in modalità hive il file corrotto e poi andando a ripristinare il registro corretto. (utile quando hai a disposizione solo il cd di Windows)
  4. modificando il registro direttamente con un live CD/USB basato su BartePE oppure su Linux (il metodo migliore se non hai un sistema operativo in dual boot) 


Regedit in "modalita hive"

Regedit di Windows quando lanciato mostra il registro di sistema corrente e apparentemente non è possibile aprire altri file di registro, è invece disponibile un'opzione per aprire un determinato file di registro tramite il comando Carica Hive disponibile nel menù File solo dopo aver selezionato la cartella HKEY_LOCAL_MACHINE

 


Clicca su HKEY_LOCAL_MACHINE poi su File e seleziona Carica Hive...
Seleziona il file da editare, uno dei 5 citati sopra , solitamento il file software, prendendolo dalla classica cartella WINDOWS\system32\config del relativo disco
Nella successiva finestra come nome chiave usa per esempio software-hive e clicca sui OK


A questo punto avrai un nuovo ramo relativo al file appena aperto ed editabile normalmente, ossia sfogliando le chiavi di registro come se fossero cartelle. Poi per editare le stringhe doppio click su di esse oppure tasto dx e modifica.

Al termine della modifica riseleziona di nuovo la cartella HKEY_LOCAL_MACHINE poi sotto il menù File seleziona Scarica Hive... dando la relativa conferma sia di uscire che di salvare le modifiche.
A questo punto l'operazione è terminata.




Con un live CD/USB

In questo caso ci sono due scelte, usare un dispositivo basato su Windows oppure uno basato Linux

Quello basato su Windows richiede la disponibilità di un cd di Windows da XP in avanti e un programma che crei il dispositivo bootabile, tra questi programmi i più famosi sono BartPE, UBCD4Win, LiveXP, VistaPE, 7PE.
Richiedono tutti almeno un'ora per capire il funzionamento e creare il dispositivo, ma sarà in grado di fare praticamente tutto.
Una volta avviato il dispositivo live è sicuramente disponibile il solito regedit da utilizzare in "modalità hive" oppure come nel caso di UBCD4Win sono integrati altri tool che aprono direttamente i file del registro remoto.

L'alternativa più veloce e comunque valida è sfruttare la distro linux PCRegedit o comunque utilizzare il suo modulo all'interno di un'altra distro linux già più completa, un pò come è stato fatto in UBCD, dove è stato inserito Parted Magic con inseriti PC Regedit tra i moduli da caricare. Puoi comunque in alternativa scaricare Parted Magic ed integrare il modulo nella sua cartella, modificando la sua ISO uppure aggiungendolo poi sulla chiavetta creata.
Per avere PCRegedit su chiavetta il metodo più semplice è mettere Parted Magic sulla chiavetta con uno di questi tool e poi mettere il suo modulo nella cartella pmodules oppure sei vuoi creare un dispositivo più completa usa Sardu per integrare anche altre utility.
PcRegedit avvia direttamente la finestra del programma, usando Parted Magic dovrai richiamarlo dal menù System Tools.