lunedì 21 novembre 2011

Guida a HDD Regenerator

I problemi legati agli hard disk sono moltissimi, e se escludiamo i casi di danneggiamento hardware dovuti a cadute o cortocircuiti elettrici possiamo dire che la maggior parte dei restanti sono risolvibili con scandisk, formattazioni complete oppure con formattazioni a basso livello con le utility rilasciate dalle case costruttrici.
Il alcuni casi nemmeno con la formattazione a basso livello si riesce a risolvere il problema, parliamo nei casi dove i settori danneggiati continuano ad aumentare. Ci sono invece altri casi che possono essere risolti con un ottimo programma, forse unico nel suo genere. Sto parlando di HDD Regenerator, vediamo ora di cosa si tratta.

02/01/14 Aggiunta in fondo nuova sezione per riutilizzare un disco con settori lenti o danneggiati.

Il programma è scaricabile dalla pagina ufficiale dove è possibile trovare informazioni sul programma (in inglese), il programma purtroppo non è gratuito e nella versione free permette di riparare un settore per ogni sessione. A volte basta solo un settore per avere problemi, controlla quindi prima i valori S.M.A.R.T. del disco.
Il secondo sito ufficiale con articoli dedicati al programma si trova qui.

Una volta installato e lanciato il programma presenta una semplice finestra rappresentata qui sotto.


Le funzioni utilizzabili sono 3:
1) ripara un disco collegato direttamente da Windows.
2) crea una chiavetta avviabile contenente il programma stesso.
3) crea un CD/DVD avviabile contenente sempre il programma stesso.
NEW
Ora è anche possibile salvare l'immagine ISO di HDD Regenerator tramite Total Mounter


Indicato per

Per Pc con evidenti rallentamenti nelle operazioni di scrittura e lettura sul disco ed tempi di avvio eccessivamente lunghi. 
Dischi con settori pendenti visibili nei dati S.M.A.R.T., settori che HDD Regenerator evidenzierà con "Delay" proprio perchè il lungo tempo di accesso a questi settori causa 
 
Utilizzo

Avviando la riparazione sia da Windows che dal dispositivo bootabile ci si trova davanti al menù principale.



1. la Prescan è una scansione veloce che mostra solamente le zone danneggiate del disco in maniera da fare una riparazione sdelle sole zone danneggiate visto che le operazioni sono molto lunghe.


2. Normal Scan (with / without repair) è il sottomenù dedicato alla riparazione del disco


 3. Version Info mostra semplicemente alcune informazioni sul programma e le note legali


4. Show Statistic mostra il riassunto grafico e numerico dei settori danneggiati / riparati



Riparazione del disco

Per tentare la riparazione del disco digita 2 per il menù Normal Scan (with / without repair) e premi Invio


  • 1. Scan e repair scansiona il disco e cerca di riparare i settori danneggiati o meglio aiuta a correggere i settori pendenti che causano i rallentamenti, qui indicati come Delay
  • 2. Scan, but do not repair (show bad sector) E' una scansione più approfondita della Prescan e mostra una mappa dei settori danneggiati
  • 3. Regenerate all sector in a range (even if not bad) scansiona il disco e rigenera tutti i settori anche se non danneggiati.

Scansioni parziali

Viste le dimensioni degli attuali dischi i commercio, una scansione completa potrebbe durare giorni nel caso di dischi molto danneggiati, per evitare ciò è quasi indispensabile fare una Prescan e dalle statistiche segnarsi le zone con i settori danneggiati e successivamente scansionare solamente queste zone.
Per scansionare solo determinate zone è sufficiente premere ESC durante la scansione completa e selezionare Change start/end sector


A questo punto dovrai indicare i MB del punto di partenza digitando il numero e successivamente M come indicato e poi alla stessa maniera il punto finale. Puoi in alternativa utilizzate le frecce per spostarti nello spazio rappresentatnte in disco e premere Invio una volta sul punto di partenza ed una altra sul punto di fine. Ripremento Invio la scansione ripartirà dal punto prescelto per l'intervallo impostato.




Ripresa delle scansioni 
Uscendo da una scansione HDD Regenerator salva il punto in cui si è stoppato e sarà possibile riprendere successivamente la scansione da questo punto, questa opportunità non c'è però con le scansioni fatte da CD avviabile perchè non è in grado di scrivere su questo tipo di dispositivo.


Consigli finali per l'utilizzo
  • se devi riparare un HD esterno USB smontalo e collegalo direttamente alla scheda madre
  • per i dischi su cui sono installati i sistemi operativi utilizza preferibilmente la riparazione tramite dispositivo bootabile, tutte le operazioni di emergenza meglio farle senza Windows attivo. Per questa operazione devi ovviamente eseguire il boot da cd o usb
  •  se le scansioni dovessero bloccarsi su un punto per una decina di minuti premi ESC e riavvia la scansione
     
La grande utilità di questo programma sta nel rendere di nuovo avviabili sistemi operativi installati su dischi danneggiati, esegui quindi la Scan e Repair e dopo aver riavviato il sistema fai tutti i backup del caso.
Controlla che il pc funzioni correttamente altrimenti esegui la formattazione completa per rimappare i settori del disco utilizzabili, controlla che la situazione sia stabile e che i settori danneggiati non continuino ad aumentare e comunque non utilizzare il disco per cose importanti.

Riutilizzare il disco

Se non sei riuscito a riparare il disco e sono presenti solo pochi settori danneggiati puoi utilizzarlo comunque come disco di storage secondario, isolando le zone con i settori lenti o danneggiati.come
Ti consiglio quindi di leggere come riutilizzare un disco con settori lenti o danneggiati.